paolo pastorino biografia

Paolo Pastorino nasce a Savona il 12 agosto 1974 dove vive e lavora come imprenditore informatico. Figlio d’arte di madre pittrice, padre ceramista e zia insegnante di arte figurativa all’accademia di Torino, fin da bambino esterna la sua passione e curiosità per il disegno la pittura e la scultura ceramica ( già all’età di tre anni crea la sua prima scultura in argilla ), la sua formazione artistica si plasma nella fabbrica di ceramiche d’arte di famiglia ad Albisola Superiore dove fin da piccolo a modo di frequentare, con passione e voglia insaziabile di imparare, gli artisti che il padre ospita nella fabbrica ( Antonio Saba Telli, Antonio Siri, Mario Rossello, Giorgio Laveri, Aldo Pagliaro , Luigi Valerisce, Paolo Anselmo, Eliseo Salino, Carlos Carlè, Giogio Venturino solo per citarne alcuni. ) ed è in questo ambiente ricco di stimoli creativi a contatto diretto con i maestri artisti che si contribuirà in maniera determinante alla sua formazione ed espressione artistica.

Con la maturazione si avvicina a nuove forme artistiche alternando l’utilizzo di strumenti classici come il pennello ( variando la tecnica del pigmento passando dagli ossidi e smalti ceramici fino ad arrivare a tecniche più sopraffini come l’olio e l’acrilico ) e l’argilla a quello della penna ad aerografo dove trova il sua ambiente ideale per lo sviluppo di forme artistiche iper-realistiche. All’inizio degli anni novanta dopo il diploma di perito elettronico, unisce gli studi universitari informatici/elettronici ampliando le sue sperimentazioni artistiche facendo utilizzo del computer per esprimere la sua creatività nei supporti digitali pubblicitari. Negli anni duemila non l’avvento della fotografia digitale adotta questa affascinante arte come ulteriore mezzo di espressione e comunicazione.

In questi ultimi anni ha frequentato corsi di perfezionamenti per foggiatura al tornio dal maestro torniante Marcello Manuzza, e di pittura figurativa con il maestro Attilio Cicala. Ad oggi con un bagaglio di quaranta anni di esperienze artisticamente polivalenti, e un carattere eclettico per natura sperimentatore, è alla continua ricerca di nuove tecniche stilistiche e contaminazioni innovative dove poter esplorare nuovi territori di espressione del suo sentire, cui offre costantemente nuove applicazioni: dal design alla pittura alla foto per arrivare alla scultura ceramica, fino alle avanguardie della tecnologia di stampa ad estrusione 3D di argilla, lasciando aperte le porte per nuovi panorami artistici.